I.MU. - Imposta Municipale Propria

Data:
18 Settembre 2018
Immagine non trovata

CALCOLO NUOVA IMU CLICCA QUI

LA NUOVA IMU

La Nuova IMU nasce dalla Legge di Bilancio 2020 ed ha lo scopo di superare l’attuale assetto dei tributi a base immobiliare riunendo IMU e Tasi, due tributi che, basandosi sulle stesse basi imponibili, impongono inutilmente doppi adempimenti sia a carico dei contribuenti che a carico dei Comuni. L’obiettivo è di integrare le norme attualmente in vigore senza mutamenti di sostanza che non siano strettamente necessari al funzionamento del tributo. L’aliquota applicata alla nuova IMU è data dalla sommatoria delle aliquote della vecchia IMU e quelle della TASI, in modo da non aumentare la pressione fiscale complessiva a carico dei possessori di immobili. Le scadenze previste per legge saranno: 16 Giugno (1° rata o rata complessiva) e 16 Dicembre (2° rata).

Le aliquote del nuovo tributo per l'anno 2021, sono le seguenti, divise per tipologia di immobile:

 

TIPOLOGIA IMMOBILE

ALIQUOTA %

ABITAZIONE PRINCIPALE NON DI LUSSO

ESENTI

ABITAZIONE PRINCIPALE DI LUSSO CAT. A/1, A/8 e A/9 e RELATIVE PERTINENZE (comma 748 L. 160/2019)

DETRAZIONE PREVISTA € 200,00

 

0,40

FABBRICATI RURALI STRUMENTALI (comma 750 L. 160/2019)

0,10

BENI MERCE

(comma 751 L. 160/2019)

0,10

TERRENI AGRICOLI (posseduti e condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli) (comma 752 L. 160/2019)

 

ESENTI

TERRENI AGRICOLI (non posseduti né condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli) (comma 752 L. 160/2019)

 

0,80

FABBRICATI GRUPPO "D"  (comma 753 L. 160/2019)

 

1,06

ALIQUOTA ORDINARIA per altri immobili, diversi dall’abitazione principale e diversi da quelli di cui ai commi da 750 a 753 (comma 754 L. 160/2019)

 

1,06

 Se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica. La suddetta detrazione si applica agli alloggi regolarmente assegnati dagli istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;

CODICE TRIBUTI PER IL VERSAMENTO TRAMITE MODELLO F24 DELL'IMU

 "3912” denominato: “IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze - COMUNE”;

 “3913” denominato “IMU - imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale - COMUNE”;

 “3914” denominato: “IMU - imposta municipale propria per i terreni – COMUNE”;

 “3916” denominato: “IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili - COMUNE”;

 “3918” denominato: “IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati – COMUNE”;

 “3923” denominato “IMU - imposta municipale propria – INTERESSI DA ACCERTAMENTO - COMUNE”;

 “3924” denominato “IMU - imposta municipale propria – SANZIONI DA ACCERTAMENTO - COMUNE”;

 “3925” denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO”;

 “3930” denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE”

 “3939” denominato “IMU - imposta municipale propria per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita - COMUNE”